fbpx
Home Eventi PER GLI AMANTI DEI LIBRI E DELLA MUSICA A MOIE (AN) IL...

Musica, incontri e libri protagonisti alla biblioteca La Fornace di Moie (Ancona) con il “Brick Book Festival”, una nuova rassegna, nata da un’idea di Alessandro Morbidelli in collaborazione con il Comune di Maiolati Spontini.

Progetto “Brick Book Festival”

Mai come oggi la biblioteca La Fornace di Moie rappresenta il concetto di trasformazione e di adattamento che è alla base del nuovo modo di intendere la professionalità, il lavoro, la vita. “Da centro di produzione della materia – sottolinea l’assessore alla Cultura Sandro Grizi – a centro di produzione della cultura: un messaggio che si impone con forza come testimonianza dei tempi che cambiano e di una profonda presa di coscienza collettiva, ovvero che la cultura non può occupare un posto che non sia alle fondamenta della vita quotidiana delle persone”. 

Il mattone, in inglese “brick”, era ed è il supporto “tanto degli edifici in muratura – aggiunge l’ideatore della rassegna Morbidelli – tanto della rete di competenze e arti che costituiscono la solidità composta da tanti ‘mattoncini di cultura’. Un filo rosso che lega la materia e la teoria, la struttura e la morale, la forma e la sostanza. Per questo si è pensato a un Festival ambientato alla biblioteca La Fornace che di questa celebrasse sia la funzione sopita che quella attuale. Brick Book, ovvero Mattone Libro, un binomio che avrà l’obiettivo di parlare i concretezza, ma anche di cultura”.

Sono in calendario eventi omogenei per tematica e al tempo stesso di varia ispirazione, distribuiti tra febbraio a giugno 2018. 

L’evento è partito, dunque, sabato 10 febbraio con l’incontro con l’autore di “Dove ballano le ragazze” Alessandro Cartoni, introdotto da Alessandro Morbidelli a cui è seguita una tavola rotonda sul tema “La periferia dell’impero: la produzione culturale dei territori dalla città e ritorno” che ha trattato temi come la solitudine della provincia e l’importanza dell’aggregazione, della comunicazione, attraverso le iniziative culturali, musicali. La serata si è conclusa con la band fabrianese Black Mirrors.

La prospettiva è cambiata con gli appuntamenti di marzo. I mattoni sono anche quelli che sostengono i muri domestici, dove la narrativa riesce a entrare a volte in punta di piedi, altre in maniera fragorosa, alleandosi con i media e la cronaca. Ecco allora il regista Stefano Mazzeo e il suo acclamato cortometraggio “Respawn” dedicato alla disgregazione familiare, e Alessandro Morbidelli con il suo “Storia nera di un naso rosso” (Todaro Editore), noir esistenzialista e d’introspezione sulle dinamiche di un uomo e delle donne che lo circondano. Ma non solo. Si è parlato anche dei nostri mattoni di ieri, i nostri mattoni di oggi, lungo una regione che si muove: uno sguardo agli autori delle Marche con Maximiliano Cimatti, autore de “L’uomo di Elcito” (Meridiano Zero), romanzo storico, e Roberto Livi con “La terra si muove” (Marcos y Marcos). In collaborazione con Scriptorama. 

Il prossimo 21 aprile si riparte un evento promosso da Cooss Marche Cooperativa Sociale Onlus sul tema “Mattoni di parole, mattoni di vita, mattoni da superare”. Protagoniste Anna Martinenghi con “Sei troppo grande per capire certe cose” e la pluripremiata autrice tetraplegica Barbara Garlaschelli con il suo reading “Non volevo morire vergine“. Insieme a Stefania Carcupino porteranno le proprie testimonianze legate all’amore, alla disabilità e alla scrittura. 

Altro appuntamento imperdibile quello del 27 maggio, che coinvolgerà un intero gruppo web dedicato alla condivisione di pareri e idee legate al mondo della narrativa contemporanea. La presenza dei gestori del gruppo Leggo Letteratura Contemporanea Colonna Giacomo Leopardi si identificherà come momento di incontro di questa realtà che prevede più di quarantamila iscritti. A finire, presentazione del romanzo “La ragazza sbagliata” di Giampaolo Simi, vincitore del Premio Scerbanenco e autore Sellerio in vetta alle classifiche. 

L’incontro finale della rassegna, il 23 giugno, vedrà il coinvolgimento diretto della Scuola di Design Poliarte di Ancona. Grazie alla docenza di Morbidelli nel corso universitario di Metodologie della Progettazione Architettonica, verrà assegnato ai ragazzi il tema di esame del “Brick Book – Punto di Lettura all’aperto” dove il materiale da utilizzare, per almeno il 23% della volumetria, sarà proprio il mattone. Location per ambientare questi progetti sarà l’intorno della biblioteca La Fornace. “Ecco quindi che la cultura diventerà costruzione un’altra volta – spiega Morbidelli – con una giornata dedicata alla mostra dei progetti dei ragazzi che saranno poi ospitati in una tavola rotonda in cui sarà dato spazio alle loro esperienze e anche a quelle di un rinomato costruttore che da generazioni costruisce con il mattone, titolare della 3T Costruzioni Edili”. Parallelamente agli eventi cultuali alla Poliarte di Ancona, una classe lavorerà sul concetto di biblioteche all’aperto e alla fine del corso universitario i prototipi verranno esposti a La Fornace e il migliore sarà realizzato e regalato alla Biblioteca.

 

Il calendario del Brick Book Festival 2018

 

Aprile. Sabato 21: Mattoni di parole, mattoni di vita: scrittura biografica. Alle ore 18 Anna Martinenghi, “Sei troppo grande per capire certe cose” e alle 19 Barbara Garlaschelli, “Non volevo morire vergine”, reading con Stefania Carcupino. 

Maggio. Domenica 27: Mattoni nella rete: scrittura e web. Alle ore 19 incontro con Giampaolo Simi, l’autore de “La ragazza sbagliata”, a cura di Colonna Giacomo Leopardi di Leggo Letteratura Contemporanea, gruppo Facebook. 

Giugno. Sabato 23: Mattoni di ieri e di oggi, mattoni di memoria. Evento con Poliarte di Ancona. Alle ore 18 apertura della mostra degli elaborati degli studenti. Alle ore 19 tavola rotonda con Giorgio Toccaceli e ditta Sant’Anselmo

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

Sabato 17 novembre dalle ore 18,30, presso la Geostruttura del City Park di Camerino, 6 rock band marchigiane saranno protagoniste della gara di solidarietà...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial