fbpx
Home Info utili Ancona – sopralluogo in via Podesti

Il 29 ottobre l’assessore ai lavori pubblici del comune di Ancona Paolo Manarini, insieme al direttore lavori Giorgio D’Intino, hanno effettuato il sopralluogo sul cantiere per verificare lo stato di avanzamento dei lavori. Il consorzio CAR, Consorzio Artigiani Romagnolo di Rimini, ha vinto l’appalto da 300mila euro per il rifacimento di via Podesti e si sta occupando del recupero del circa 70% dei sampietrini.

Come spiega l’assessore Manarini “Se il tempo ci assiste saremo nella fase finale dei lavori intorno al termine dell’anno. Si tratta di un lavoro di grande precisione, realizzato per stralci, proprio per rispondere al meglio alle esigenze di una strada che da oltre vent’anni aspettava di essere rimessa a nuovo. Completata questa faremo dei lavori di risistemazione, a tratti, anche per le vie Astagno e Cialdini. In tutta la città abbiamo in corso quattro accordi quadro per risistemare strade, marciapiedi, opere di decoro, per una spesa complessiva di 440 mila euro.
Il territorio, suddiviso in zona Nord, Sud, Est e Ovest, è ambito di lavoro per le quattro ditte che progressivamente agiscono in base al programma stabilito dall’Amministrazione. Tornando a via Podesti, speriamo di non avere imprevisti e di poter rispettare i tempi”.

In via Podesti si affacciano edifici storici, tra cui palazzo Malacari, l’arco Papis del ‘500 ed ulteriori manufatti che posseggono un importante valore monumentale che racconta la storia di Ancona. L’obiettivo dei lavori è quello di livellare il fondo stradale, considerando anche le caditoie ed i pozzetti dei sottoservizi ma anche gli accessi delle autorimesse private e le soglie delle abitazioni. Il direttore dei lavori D’Intino spiega “Modellata la forma della sede stradale a schiena d’asino, si lascia lateralmente la pendenza per favorire il recepimento delle acque pluvie da parte delle caditoie. Poi si posano i cubetti di arenaria, manualmente, uno ad uno, secondo uno schema ad archi contrastanti che favorisce la solidità e la resistenza della sede stradale al transito delle auto. Dopo la posa debbono obbligatoriamente trascorrere 15 giorni affinché il materiale ‘maturi’, ovvero acquisisca quella stabilità necessaria ad evitare future deformazioni con il passaggio dei mezzi”.

Momentaneamente gli operai stanno lavorando nella parte bassa di via Podesti, cioè quella che affaccia su Corso Stamira. Dallo scorso 15 ottobre la via è percorribile solo da via del Campetto a vicolo Papis, mentre il tratto dal corso Stamira a vicolo San Spiridione è chiuso al traffico perché vi si stanno svolgendo i lavori. Dal 23 ottobre il tratto da vicolo della Regina a largo Ferretti è stato riaperto al transito.  Il transito ai residenti, mezzi Anconambiente, mezzi di servizio della Casa di Riposo e CARITAS, mezzi di soccorso, è consentito solo nel tratto di via Podesti che non è occupato dai lavori.

Seguici:

Leave a Reply

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial