fbpx
Home Spettacolo “DA QUESTA PARTE DEL MARE” LO SPETTACOLO CHE RACCONTA GIANMARIA TESTA. IL...

Venerdì 20 aprile ore 21.15  al  Teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio (FM) va in scena lo spettacolo teatrale tratto dal libro “Da questa parte del mare” dedicato al cantautore “degli ultimi” Gianmaria Testa scomparso due anni fa.

 

Gianmaria Testa nasce in provincia di Cuneo, inizialmente svolge la professione di ferroviere, precisamente quella di capostazione. L’esordio di Testa avviene come strumentista rock, tuttavia l’artista non tarda a scoprire una forte identità di solista. Dopo aver vinto il Festival musicale di Recanati dedicato ai nuovi talenti della canzone d’autore nel 1993 e 1994, incontra Nicole Courtois, produttrice francese, che ne comprende la forza espressiva. L’esperienza musicale dei concerti con musicisti come David Lewis (tromba), i fratelli François e Louis Moutin (rispettivamente contrabbasso e batteria), contribuisce al successo di critica e pubblico in terra francese. Pochi mesi dopo Gianmaria Testa canta all’Olympia, imponendosi anche agli occhi della stampa italiana che, anche se colta di sorpresa dal nuovo talento, non manca di apprezzarlo. Nell’ottobre 2000 esce in Italia un nuovo disco di canzoni e poesie intitolato Il valzer di un giorno, che ottiene un immediato successo di critica e di vendite. Nel primo suo lavoro interamente realizzato e prodotto in Italia, il cantautore punta più alla qualità che agli “effetti speciali”. L’album è una raccolta di alcuni suoi pezzi, intervallati da cinque poesie di Pier Mario Giovannone recitate da Gianmaria. La scelta di collaborare strettamente con altri musicisti di alto livello, oltre che con poeti e scrittori, continua a rivelarsi determinante in un nuovo modo di fare e proporre l’esperienza musicale: Gianmaria Testa inaugura l’edizione 2002 di Umbria Jazz, il maggior evento legato al genere in Italia. Il 13 ottobre 2006 esce il lavoro discografico Da questa parte del mare, un concept album totalmente dedicato al tema delle migrazioni moderne.

Da questa parte del mare è diventato anche il titolo del libro sulla vita di Gianmaria Testa edito da Einaudi. E’ non solo il racconto dei pensieri, delle storie, delle situazioni che hanno contribuito a dar vita ad ognuna delle canzoni dell’album omonimo ma, inevitabilmente, anche quello di Gianmaria stesso e delle sue radici. È il racconto dei grandi movimenti di popolo di questi anni, delle radici e della loro importanza. È un patrimonio di riflessioni umanissime, senza presunzioni di assolutezza. Un distillato di parole preziose che ci restituisce ancora e per sempre la voce di Gianmaria. 

Adesso questo libro diventa uno spettacolo teatrale e a portarlo in scena è Giuseppe Cederna. Da questa parte del mare diventa un viaggio struggente, per storie e canzoni che, mescolando le parole di Testa a quelle dello storico Marco Revelli e dell’avvocato per i diritti umani Alessandra Ballerini, affronta il tema delle migrazioni moderne – e delle radici e, in definitiva, di ciò che è “umano” – senza retorica e raccontando storie di uomini e donne. Cederna sarà al contempo la voce di Testa ma anche quella scheggiata di coloro che non hanno voce, in un continuo campo e controcampo che ha quale elemento costante un mare che salva e insieme danna.

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

Giovedì 27 settembre, dalle ore 19:30, a Civitanova, presso “Il Vittoriano”, in corso Umberto I, al num. 188, inizia la rassegna “Aperiarte”, una serie...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial