fbpx
Home Curiosità Eureka

Riflessioni di un ateniese allevato a Sparta.

“C’è un male, il più grande che un uomo possa portare nel cuore; ognuno per tale male trova argomenti di scusa, e in questo modo non si sforza di trovare una via di rimedio: dicono che ogni uomo ha in se un giusto senso di amor proprio; dicono che ciò è conforme a natura e che si tratta di un legittimo sentimento quasi necessario. Ma proprio questo eccessivo amor di noi stessi induce per ciascuno di noi, la causa di tutte le colpe. In effetti chi ama si sente accecare di fronte alla cosa amata: certamente costui non sarà in grado di giudicare ciò che è giusto, ciò che è buono e ciò che è bello. Egli ritiene sempre, avanti al vero, onorar l’interesse proprio. Al contrario l’uomo destinato a essere grande non se stesso o le cose proprie deve amare. La giustizia egli deve prediligere, tanto se alberghi nel suo cuore quanto nel cuore di un altro. Insomma, è proprio da questo punto errato di vista che deriva il fatto che l’ingoranza finisce per sembrare a tutti profonda saggezza.”

 

 

Platone

Tratto dal n’1 di MG Marcheguida

 


 

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

I fratelli Max e Francesco Morini, autori teatrali e televisivi, che dirigono da più di dieci anni l’Accademia del Comico di Roma, tornano in...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial