Home Musica IL 5 MAGGIO AD ASCOLI LA “STORIA DEL VIOLINO” DA BACH AI...

5 MAGGIO  ORE 21

ASCOLI | TEATRO VENTIDIO BASSO

ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA

DA BACH AI QUEEN

musiche di Bach, Mozart, Paganini, Saint-Saëns, Vaughan-Williams, Freddy Mercury

violino e direzione Stefan Milenkovich

 

Torna alla FORM, dopo gli strepitosi successi degli ultimi anni, l’acclamato violinista serbo Stefan Milenkovich ancora con una entusiasmante esperienza di suono cross-over, perfettamente congeniale all’eclettica personalità dell’artista e alla sua inimitabile capacità comunicativa, tracciando per il suo pubblico una singolare “storia del violino” da Bach ai Queen passando per Mendelssohn, Paganini, Čajkovskij, Ravel, Gershwin.

Premiato come Artista serbo del secolo (2002) e Brand Personality of the Year (2010), Stefan Milenkovich è un violista unico, di straordinaria creatività. La sua filosofia musicale, così come il suo stile di vita, è una vera definizione di eclettismo: esplora il patrimonio classico e contemporaneo e, in generale, l’esperienza umana, perseguendo un collegamento diretto ed empatico con il pubblico, a cui regala performance divertenti, coinvolgenti e piene di energia. Milenkovich è stato un enfant prodige a livello internazionale. Solista in orchestra dall’età di 6 anni, a 10 anni si è esibito per il Presidente statunitense Ronald Reagan, in un concerto di Natale a Washington DC. L’anno successivo, ha suonato per Mikhail Gorbachev, a Belgrado, e a 14 anni per Papa Giovanni Paolo II. All’età di 16 anni ha festeggiato il suo millesimo concerto a Monterrey, Messico. Entro i 17 anni, aveva vinto lo “Young Concert Artists International Competition” (USA), così come il “Concorso Internazionale di Violino di Indianapolis” (USA), il “Concorso Queen Elisabeth” (Belgio), l’Hannover Violin Competition”, il “Tibor Varga” (Svizzera), il “Lipizer” di Gorizia e il “Paganini” di Genova, il “Ludwig Spohr” (Germania) e il “Menuhin Competition Yehudi” (Inghilterra). Ha collaborato come solista con le più grandi orchestre del mondo. Impegnato in varie cause umanitarie, nel 2003 gli è stato attribuito a Belgrado il riconoscimento Most Human Person. Ha partecipato a numerosi concerti patrocinati dall’UNESCO a Parigi. Dedito anche all’insegnamento, nel 2002 è stato assistente di Itzhak Perlman alla Juilliard School di New York, prima di accettare l’attuale incarico di Professore di violino all’Università dell’Illinois Urbana – Champaign (USA).

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

Col sorriso sulle Marche Sono attesi per sabato 7 luglio alle ore 23:00, presso il Lido Cluana a Civitanova Marche, Marina Rei e Paolo Benvegnù...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial