fbpx
Home Sport INAUGURATO AD ANCONA IL PERCORSO ” 1 CHILOMETRO IN SALUTE”

Alla presenza dei componenti dei gruppi di  volontari che ruotano attorno al parco della Cittadella e al parco Belvedere di Posatora,  che frequentano e curano con amore, è stato inaugurato  questa mattina al  parco Cittadella “1 chilometro in salute”,  percorso circolare che si sviluppa lungo un chilometro , composto da 11 colonnine, collocate ogni 100 metri, progettate per monitorare la propria fatica e la velocità di passo in coerenza con i risultati del test preliminare.

Il  progetto, è stato spiegato, si propone come evoluzione dei gruppi di cammino tradizionali, sia come occasione fondamentale di prevenzione per la salute, sia come motore di aggregazione e di motivazione esistenziale, sia di valorizzazione dei luoghi verdi della città per diffondere il loro utilizzo per tutte le fasce di età.    

Un progetto quello che prende il via alla Cittadella con la collaborazione del personale UISP– hanno precisato  l’Assessore alle Politiche Sociali e Sanità del Comune di Ancona nonchè Vicepresidente della Rete Italiana Città Sane-OMS,  Emma Capogrossi e il Direttore dell’Area Vasta 2 dell’ASUR Maurizio Bevilacqua- che vede ancora una volta in rete le istituzioni, mosse dall’obbiettivo forte di coinvolgere la terza età creando sempre nuove occasioni per supportare la salute e migliorare la qualità della vita”.  Tra questi progetti si inserisce Longevità attiva nell’ambito  della quale sono sorti i già citati gruppi gruppi di cammino e altre attività che fanno capo ai due parchi:  “con innegabili benefici– sottolinea il dott. Stefano Berti, Dipartimento Prevenzione Asur Marche- dato che una sana alimentazione accompagnata alla camminata costante contrasta il diabete e addirittura riduce le patologie tumorali, dal 20 al 30% quelle mammarie, dal 30 al 40% il cancro al colon”.   

Ma quale novità è contenuta nel nuovo progetto?  1 km in salute, invece  mira a creare gruppi omogenei di cammino (con persone con le stesse caratteristiche di età e peso)  e a far diventare la camminata veloce o la corsa lenta un’attività fisica mirata ad ogni singola persona sedentaria, attraverso un test che misuri la velocità di passo indicata per un migliore ricaduta sulla salute dell’attività svolta, abbattendo così il limite dei gruppi di cammino cioè quello di muoversi tutti ad una stessa intensità di passo, indipendentemente dalla tipologia dei membri del gruppo (con il risultato che alcuni sono poco stimolati ed altri lo sono in eccesso). Il test – condotto dal personale UISP- è personalizzato, semplice, non invasivo ed ha carattere preliminare all’avvio dei gruppi.

Lungo il percorso, ben segnalato, al quale si accede dopo avere varcato il cancello del parco, sono installate apposite colonnine (pannelli) collocate ogni 100 metri. Nelle colonnine è inserita anche una valutazione della percezione dello sforzo dei partecipanti attraverso la scala di percezione della fatica.  Pertanto, in conclusione, si tratta non di uno spazio sportivo ma di uno “spazio educativo per la salute”.  All’inaugurazione, è seguita una dimostrazione pratica del percorso.

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

Drinking with L. A.  un drink con Alessandra Lumachelli Si chiamano Contrasto Zero, provengono tutti e quattro dal territorio maceratese, il loro progetto è nato...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial