fbpx
Home Sport LA MEDEA MACERATA SCONFITTA A FORLI’ PER 3-2

A Forlì la Medea Macerata incassa la terza sconfitta stagionale per mano della Celanese Volley. Un 3-2 all’Unieuro Arena che premia meritatamente i ragazzi di Gabriel Kunda, che sono arrivati al momento decisivo del tie-break con più energie nervose rispetto ai biancoverdi.

Medea guidata in panchina da Federico Domizioli, in virtù della squalifica di coach Adrian Pablo Pasquali, che si presenta con il sestetto di partenza solito. Forlì parte meglio con Sirri e Mengozzi in attacco che mettono in difficoltà la difesa della Medea che fatica a trovare la quadra (58% di efficacia offensiva dei padroni di casa). Dopo un avvio di set punto a punto la Celanese allunga portandosi sul 16-9 e riuscendo a tenere a distanza i tentativi di recupero di Macerata che sembra non riuscire a mettere in difficoltà gli avversari fin dalla battuta e soccombe 25-20.

Un primo set che carica nel morale la Celanese, che parte bene anche nel secondo set (8-6). Stavolta però non c’è lo strappo del set precedente e la Medea stavolta resta in scia. Macerata non è continua in attacco (36% complessivo di efficacia) ma cresce a muro con 5 stampate nel secondo parziale. Il finale di set è per cuori forti: sul 24-23 ci sarebbe la palla per inguaiare definitivamente gli ospiti che invece la annullano. Si inizia con i vantaggi e una serie di palle set annullate, soprattutto per Forlì. È però Macerata a portarsi sul 29-30.

Il secondo set ball per i biancoverdi è quello giusto. 29-31 e tutto in discussione.

Maceratesi che partono meglio nel terzo set, apparentemente rinfrancati dallo scampato pericolo, portandosi sul 6-8. Non dura molto perchè Forlì controsorpassa (16-14). Macerata resta aggrappata all’avversario fino al 24-23. Ancora una volta è 24-24 e vantaggi, ma stavolta la suspence dura poco perchè due palloni sulla rete condannano la Medea a dover lottare per il tie-break.

Nel set del dentro o fuori però la Medea parte contratta. A far la differenza però un turno al servizio prezioso di Pietro Di Meo. Il resto lo fanno gli attacchi di un cercatissimo Casoli (5 punti su 9 nel quarto set), 4 punti a muro (2 di Scuffia, 1 di Alex Molinari e del capitano) e 10 errori punto di Forlì che permettono a Macerata di prendere il largo e di fare suo il set 20-25.

4 set, 2 per parte e 100 punti a testa. Parità assoluta che solo il tie-break può spezzare. Dopo la vittoria convincente del quarto set però non si avverte l’effetto corroborante per i maceratesi che partono sotto (5-3), restano in scia ma sempre dietro fino al 12-9. Quando anche il punto numero 13 prende la strada di Forlì la Medea perde le sue ultime convinzioni, aprendo la strada alla vittoria definitiva della Celanese.

Pur nelle difficoltà della serata un punto che muove la classifica, aspettando notizie della diretta inseguitrice Portomaggiore, che ha la possibilità di rosicchiare 2 dei 3 punti di vantaggio che la Medea si è conquistata finora

 

LE FORMAZIONI

CELANESE VOLLEY FORLÌ-MEDEA MACERATA 3-2

CELANESE VOLLEY FORLÌ: Mengozzi 22, Kunda N., Ramberti 3, Sasdelli ne, Sirri 29, Olivucci G. 14, Olivucci E. ne, Benvenuti (L1), Balestra (L2) ne, Donati 15, Pirini M. 4, Pirini A. ne. All. Kunda G.

MEDEA MACERATA: Molinari A. 5, Benedetti 2, Casoli 26, Miscio 1, Troiani 1, Molinari M. 4, Scuffia 11, Thiaw, Di Meo 18, Bussolari 7, Valenti ne, Gabbanelli (L1), Furiassi (L2). All. Domizioli (Pasquali squalificato).

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

Giovedì 27 settembre, dalle ore 19:30, a Civitanova, presso “Il Vittoriano”, in corso Umberto I, al num. 188, inizia la rassegna “Aperiarte”, una serie...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial