fbpx
Home Musica Politeama Tolentino: omaggio a Nicola Arigliano

Il 31 Ottobre alle 21.15 al Politeama di Tolentino si esibiranno cinque fra i migliori talenti del jazz marchigiano che renderanno omaggio a Nicola Arigliano, artista riconosciuto sia nel campo della musica leggera ma anche del grande schermo. Durante il secondo appuntamento della stagione, la band proporrà i brani più celebri del crooner pugliese con arrangiamenti originali, creati con l’obiettivo di valorizzare questo repertorio attraverso gli strumenti e la personalità dei componenti della formazione. 

L’artista  nasce il 6 Dicembre 1923 a Squinzano, in provincia di Lecce. L’infanzia dell’artista non è stata facile, a 12 anni decide di fuggire dalla sua abitazione per un problema a causa del quale ha ricevuto diverse umiliazioni da parte dei suoi parenti, ovvero le sue balbuzie. Una volta andato via, si dirige a Torino dove viene ospitato da alcuni emigrati: per il giovane cantautore non è facile gestire questo trascorso turbolento, tanto che inizia a firmare gli autografi con il nome “Pasquale”. Arigliano entra nel panorama dello spettacolo attraverso degli spettacoli locali e contemporaneamente inizia anche a partecipare ad alcuni concorsi per dilettanti. Per molto tempo si esibisce in vari locali del Nord Italia, fino a quando un giorno non passa inosservato agli occhi di un noto produttore televisivo: da questo momento avviene una svolta nella sua vita perché esordisce in alcune scene musicali di varie trasmissioni televisive. Grazie a questi eventi, il cantante viene sempre più notato ed apprezzato dal grande pubblico e questo fa sì che egli inizia a dedicarsi alle sue più grandi passioni, la televisione e la musica. Nel 1956 nascono i suoi primi album e l’artista prosegue con la sua carriera non abbandonando la passione per la musica leggera, tanto che partecipa a manifestazioni e festival tra cui il Festival del Jazz nel 1959.

Il  quintetto che renderà omaggio all’artista è composto dalla voce di Carlo Piermartire, nonché leader del gruppo, che darà il suo contributo anche al trombone; ci saranno anche la tromba ed il flicorno di Luca Giardini, la chitarra di Giammarco Polini, il contrabbasso di Manuele Montanari e la batteria di Paolo Valentini

 

 

Seguici:

Leave a Reply

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial