fbpx
Home Eventi Ancona, Fiera di San Ciriaco 2018: si parte martedì primo maggio

Torna ad Ancona la Fiera di San Ciriaco edizione 2018 che inizierà martedì 1 maggio  e si protrarrà fino a  venerdì 4 maggio, dalle ore 09.00 alle 24.00, unica eccezione per  Piazza Pertini dove l’inizio delle attività viene anticipato ovvero lunedì 30 aprile dalle ore 18.00 al ore 24.00 ,da martedì 1 maggio a venerdì 4 maggio, dalle ore 12.00 alle 24.00.

Tutte le novità della nuova edizione 

L’edizione 2018 prevede grandi novità per la Fiera. Prima di tutto gli spazi. Infatti, per importanti motivi di sicurezza, la Fiera si sposta dal Viale. Si svilupperà perciò dalla parte bassa di Piazza Cavour sino al Lungomare, occupando:  Piazza Cavour lato Portici, Corso Garibaldi, Corso Stamira, Piazza Pertini, Piazza Stamira, le traverse: Via Castelfidardo, Via Marsala,Via Leopardi, Piazza Repubblica (in parte), Piazza Kennedy e Via XXIX Settembre, fermandosi alla rotonda della Galleria San Martino.

Piazza Cavour sarà libera da occupazioni commerciali e comodamente percorribile. Sarà per quattro giorni un punto di aggregazione e di ritrovo, per diventare il 4 maggio luogo delle iniziative istituzionali e d’intrattenimento promosse anche dal Comune di Ancona, in onore di San Ciriaco, Patrono della Città. Proprio al Patrono ed alla Cattedrale, come nel 2017, è dedicata l’immagine della Fiera.

La disposizione dei banchi ed i settori specializzati vengono riposizionati per adeguarsi ai nuovi spazi. Ritorna anche La Festa del Cibo in Piazza, in Piazza Pertini, l’evento dedicato alla gastronomia tipica ed agli spettacoli che anticipa la Fiera, iniziando già dalle ore 18.00 di lunedì 30 aprile. Confermato il servizio gratuito di bus navetta, viene invece ripensata l’organizzazione del traffico, per le nuove occupazioni della Fiera ma soprattutto per il Piano della Sicurezza, per la prima volta studiato e realizzato per questo grande evento.

Per la prima volta dall’entrata in vigore della normativa sulla sicurezza delle manifestazioni, la Fiera di San Ciriaco si dota di un Piano della Sicurezza, studiato da un tecnico abilitato in collaborazione con la Polizia Municipale, gli Uffici Comunali e gli Organizzatori. Il Piano è abbastanza complesso e comprende il Piano dell’Emergenza, il Piano Sanitario, il Piano della Viabilità d’Emergenza.

È proprio per garantire la massima sicurezza della Fiera e dei partecipanti che il Comune ha deciso  di spostare la Fiera dal Viale.

Il Piano prevede: la chiusura di tutti i varchi con strutture fisse o automezzi mobili, la presenza di steward e personale della sicurezza, rinforzato nelle ore di punta, tre ambulanze, due presidi antincendio, nuclei di controllo della Polizia Municipale. In questo modo la Fiera sarà blindata e sicura, anche a costo di qualche disagio o rallentamento. 

 

L’elenco completo degli espositori

Per quanto riguarda il commercio, numerosa e varia è la partecipazione dei 435 espositori, (461 nel 2017) divisi per zone merceologiche.

Com’è tradizione delle Fiere su area pubblica, il settore predominante è quello degli Ambulanti; sono 335 (345 nel 2016), distribuiti soprattutto in Corso Garibaldi, Corso Stamira e Via XXIX Settembre. Le bancarelle saranno anche nelle traverse di Corso Garibaldi (Castelfidardo, Marsala e Leopardi), Piazza Kennedy ed in parte di Piazza della Repubblica.

Tra questi sono compresi 21 banchi di gastronomia, ricchi di offerte appetitose per brevi spuntini o veri picnic in fiera. Offrono le specialità tradizionali che caratterizzano le Fiere all’aperto. Sono distribuiti in punti strategici per offrire un migliore sevizio al pubblico soprattutto in Corso Stamira, Piazza Kennedy,  e Via XXIX Settembre. 

Il settore specializzato a invito Sapori Tipici, sarà spostato in Piazza Stamira, un po’ ridimensionato per problemi di spazio, con 22 espositori (30 nel 2017). Questo settore, negli ultimi anni, è stato uno dei più graditi dal pubblico. Oltre ad un significativo gruppo di espositori marchigiani, che promuovono i prodotti del territorio, sono rappresentate altre regioni: Alto Adige, Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Puglie, Calabria, Sicilia e Sardegna.

La Fiera è anche una grande occasione per promuovere le attività economiche del territorio e non solo. La Campionaria viene riproposta, in forma ridotta, nel 2° tratto di Corso Garibaldi, tra Via Castelfidardo e Piazza Roma: ospita 22 stand promozionali (come nel 2017) che rappresentano in modo significativo il mondo delle aziende, soprattutto nell’attuale situazione di crisi. Espongono articoli, attrezzature, e servizi per la persona, la famiglia ed il tempo libero, ma anche per il lavoro e le imprese.

Nel Mercatino degli Artigiani gli espositori sono 40 (50 nel 2017), tutti in  Corso Garibaldi, da Piazza Roma verso Piazza della Repubblica. I banchetti degli artigiani, multicolori, multietnici e multicreativi, sono un richiamo per il pubblico danno un tocco di originalità al percorso in Fiera.  

Completano il panorama degli espositori i 16 Punti Ristoro (13 nel 2017) che animeranno Piazza Pertini, per l’iniziativa La Festa del Cibo in Piazza.

Le iniziative di solidarietà

Diverse iniziative di solidarietà sono organizzate e promosse, come sempre, da Onlus ed Associazioni del Volontariato: quest’anno saranno una decina, disseminate negli spazi lasciati liberi dalle bancarelle, ed arricchiscono la Fiera di entusiasmo ed impegno solidale. In Piazza Roma, ritorna lo stand promozionale dell’Esercito Italiano. I giorni di Fiera sono allietati dalla presenza di buskers ed artisti di strada che, con tecniche e musiche moderne, mantengono viva l’antica tradizione delle fiere di una volta.

Anche quest’anno il Comune “scende in Piazza”, per valorizzare la Festa del Patrono come momento di riscoperta dell’identità anconetana. L’appuntamento è per venerdì 4 maggio, giorno di San Ciriaco, Patrono della Città. La location scelta per l’evento è la più prestigiosa: Piazza Cavour, dove sarà allestito il palco su cui si succederanno due diverse iniziative. Alle ore 12.00 è in programma la Cerimonia di Consegna delle Benemerenze Civiche, i famosi “Ciriachini d’Oro”, alla presenza delle Autorità.

Sempre in Piazza Cavour, alle 19.00, com’è tradizione, ci si ritrova tutti insieme a tentare la fortuna con la Tradizionale Tombola di San Ciriaco, organizzata dalla Croce Gialla. L’estrazione è prevista alle ore 19.00. Le cartelle saranno in vendita, già prima della Fiera, presso la sede dell’Associazione e, in Fiera, nei punti di maggior passaggio. Invariati, rispetto al 2016, il costo delle cartelle, € 2,50, ed il primo premio di € 1.500,00. I Fondi raccolti con la Lotteria serviranno per sostenere l’attività della Croce Gialla, un’istituzione benefica che opera in Ancona dal lontano 1900 e che oggi, in tempo di crisi, ha bisogno dell’aiuto dei concittadini per continuare a svolgere il suo servizio.

La Fiera di San Ciriaco è anche un importante momento di aggregazione, un’occasione per fare una passeggiata tra le bancarelle ma anche per incontrarsi.

 

 

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

Grande successo per il terzo appuntamento a Civitanova Marche di “Aperiarte”, il nuovo format concepito da Alessandra Lumachelli, che prevede un aperitivo alla presenza...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial