fbpx
Home Eventi Sedendo e Mirando Festival – coinvolgerà le città di Macerata, Fabriano ed...

La Regione Marche e il Salone Internazionale del Libro di Torino continuano la loro collaborazione nata nei padiglioni del Lingotto, che oggi aspira a crescere attraverso Sedendo e mirando, incontri, libri, autori, spettacoli per il pubblico marchigiano che nel 2019 coinvolge tre città, tutte inserite nel “cratere del terremoto”: Macerata, Fabriano, Ascoli Piceno. La realizzazione del festival si deve all’impegno della Regione Marche, dell’AMAT, Associazione Marchigiana Attività Teatrali, del Salone Internazionale del Libro di Torino che si è occupato della parte culturale. 

ll nome del festival si ispira al famoso verso de L’Infinito di Leopardi e al dipinto di Tullio Pericoli. L’obiettivo a cui il festival aspira è quello di riuscire a scrutare a fondo l’orizzonte delle cose, il paesaggio umano; mirare significa guardare intensamente, attentamente, ma significa anche mettere a fuoco un obiettivo, dedicarsi interamente alla  realizzazione di un progetto, dirigere la propria azione ad uno scopo preciso. Il festival si svolge prevalentemente in teatri storici, che rappresentano un grande patrimonio culturale per il territorio marchigiano; il programma mira a valorizzare la bellezza e l’importanza degli spazi che ospitano il festival.

Il festival inizierà venerdì 22 novembre a Macerata, grazie alla collaborazione con Macerata racconta, diretta da Giorgio Pietrani. Alle 10.30 si inizierà con Capolavori, lecture show di Mauro Berruto dal suo libro Capolavori. Allenatore della nazionale italiana di pallavolo che ha vinto la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Londra 2012 ed allenatore della Lube Banca Marche Macerata nel 2004-2005 e nel 2010-2011, spiega nel suo libro come l’allenare diventa un’azione quotidiana per formare un gruppo unito che mira a raggiungere un obiettivo comune. Alle  17.30 verrà presentato il libro Il coraggio e l’amore. Giustizia per Stefano: la nostra battaglia per arrivare alla verità, di Ilaria Cucchi e Fabio Anselmo che, passati dieci anni dalla morte di Stefano Cucchi causata dal pestaggio di tre carabinieri, ripercorrono la vicenda giudiziaria che ha segnato la storia recente italiana; sarà  Marino Sinibaldi, il direttore di Radio Tre, che dialogherà con i due autori. Alle 21.00 andrà in scena la versione recital dello spettacolo di Valter Malosti tratto da Se questo è un uomo di Primo Levi. Tutti gli appuntamenti si terranno al Teatro Lauro Rossi. Sabato 23 novembre il festival proseguirà presso il Teatro Gentile a Fabriano, città creativa Unesco. Alle 10.30 andrà in scena Come un romanzo, uno spettacolo per ragazzi di Giorgio Scaramuzzino. Alle 17.30, Michela Murgia e Chiara Tagliaferri presenteranno Morgana, il loro libro di successo che racconta le storie di dieci donne controcorrente, strane e pericolose. Alle 21.00 ci sarà lo spettacolo Lo straniero di Adriano Giannini, tratto dall’omonimo romanzo di Albert Camus, un classico della letteratura contemporanea tradotto in quaranta lingue. A Fabriano sarà anche possibile visitare la mostra La luce e i silenzi presso la Pinacoteca B. Molajoli. Il festival terminerà domenica 24 novembre ad Ascoli Piceno. Alle 10.30 la giornata si aprirà con Chicchirichì, viva le fiabe sonore!, una performance musicale che si terrà presso il Teatro dei Filarmonici. Alle 12.00  appuntamento al Caffè Meletti di Piazza del Popolo per Osterie d’Italia. Presso la Libreria Rinascita, alle 16.00, Angelo Ferracuti presenterà il suo ultimo libro La metà del cielo, in cui racconta la sua vita e l’esperienza traumatica della perdita della moglie. Alle 18.00, al Teatro dei Filarmonici, Concita De Gregorio racconterà In tempo di guerra, un romanzo di formazione ma anche cronaca famigliare e manifesto politico. Ad Ascoli Piceno sarà possibile visitare la mostra antologica di Tullio Pericoli Forme del paesaggio 1970-2018 a cura di Claudio Cerritelli, presso Palazzo dei capitani.

Ogni appuntamento del festival è gratuito, gli studenti delle scuole secondarie superiori marchigiane che partecipano agli incontri hanno diritto ad un biglietto ridotto per la 33a edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino.

Info: 071 2075880, amatmarche.net, regione.marche.it, marcheinvita.it.

Seguici:

Leave a Reply

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial