fbpx
Home Arte Serrapetrona, al via “Il bello…della ricostruzione”

A due anni dal sisma, Serrapetrona è tra i primi comuni del cratere ad allestire un deposito attrezzato per le opere d’arte salvate dal terremoto. Riapre la Chiesa di Santa Maria di Piazza e i visitatori da sabato 17 novembre potranno ammirare “Il Bello…della ricostruzione”. Il pubblico avrà l’occasione di contemplare la bellezza di 26 opere provenienti dal territorio maceratese.

Una festa per la cultura, per il turismo e l’economia di un paese

La Chiesa di Santa Maria di Piazza accoglierà opere provenienti da diverse chiese inagibili del proprio territorio fruibili ai visitatori.

Crocissione con la Madonna, San Giovanni Evangelista e la Maddalena

Il percorso che ha portato all’allestimento, nasce nei primi mesi del 2017, subito dopo i grandi terremoti che hanno sconvolto il Centro Italia. Il Sindaco Silvia Pinzi e l’amministrazione comunale hanno voluto fortemente che le opere d’arte messe in salvo dai Carabinieri del Nucleo Tutela Beni Culturali, dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio delle Marche e dai Vigili del Fuoco, restassero in paese per poter essere così nuovamente ammirate.

Un paese quindi che, grazie a questa nuova realtà, torna ad essere ancora più accogliente, donando al visitatore oltre a scorci paesaggistici di notevole pregio anche luoghi di interesse storico-culturale che vanno a valorizzare l’offerta proposta: dalla chiesa di San Francesco, al cui interno è conservato il Polittico di Lorenzo D’Alessandro (Sec. XV) alla Fondazione Claudi con le sue mostre.

Programma della giornata 

Sabato 17 novembre alle ore 17,00: la riapertura della chiesa e l’inaugurazione della raccolta. 

www.comune.serrapetrona.mc.it

 

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

Sabato 17 novembre dalle ore 18,30, presso la Geostruttura del City Park di Camerino, 6 rock band marchigiane saranno protagoniste della gara di solidarietà...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial