fbpx
Home Eventi Torna a Macerata e Ancona la Notte Europea dei Ricercatori

Venerdì 27 settembre torna anche a Macerata e ad Ancona la Notte europea dei ricercatori, che si svolgerà in contemporanea in tutta Europa e coinvolgerà migliaia di ricercatori pronti ad incontrare nelle strade e nelle piazze persone di ogni età. Come lo scorso anno gli atenei delle due città marchigiane collaboreranno insieme uniti dal comune obiettivo di raccontare la passione, le scoperte e le sfide dei ricercatori attraverso mostre, spettacoli, concerti, giochi, conferenze e iniziative rivolte al grande pubblico.

Sharper è uno dei progetti cofinanziati dalla Commissione Europea che si terrà simultaneamente in dodici città italiane: Ancona, Cagliari, Caserta, Catania, L’Aquila, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Trieste. Oggi è stato presentato il programma dai rettori Francesco Adornato di UniMc e Sauro Longhi della Politecnica in collegamento on line insieme ai rispettivi delegati per la ricerca europea Francesca Spigarelli e Gian Marco Revel.

“Oltre i muri…fino alla Luna” è il tema scelto da UniMc per ricordare due eventi di cui ricorre l’anniversario: lo sbarco del primo uomo sulla Luna e la caduta del muro di Berlino. I confini saranno oltrepassati attraverso narrazioni e intrecci multidisciplinari tra letteratura, diritto, archeologia, pedagogia. Cuore della Notte maceratese sarà piazza Cesare Battisti insieme al portico del Palazzo degli Studi.

Sul palco centrale si alterneranno i momenti più spettacolari, come il processo simulato sul cyberspazio o la dimostrazione di come gli archivi possano svelare momenti e personaggi storici quali l’allunaggio, la caduta del muro di Berlino e Leonardo da Vinci. UniMC celebra, inoltre, il bicentenario dello scrittore e poeta Theodor Fontane, il “cantore del Brandeburgo”, simbolo di unità culturale nella Germania divisa dal muro di Berlino. Ci saranno anche un’intervista speciale, quella a Pepper, il robot progettato per aiutare i docenti in aula, e un gioco a quiz per imparare l’italiano giuridico.

Il loggiato del Palazzo degli Studi ospiterà laboratori, corner informativi e performativi dedicati a letteratura, teatro, giornalismo, applicazioni divertenti degli studi latini, digitalizzazione dei documenti, ecologia e riciclaggio.

Parteciperà anche la Polizia scientifica che illustrerà alcune tecniche di indagine con la ricostruzione di una scena del crimine.

Due eventi itineranti porteranno alla scoperta della città. Il primo, rivolti a tutti, organizzato all’interno del progetto Ticass, prevede due tour con partenza alle 17 e alle 21; il secondo è invece rivolto ai bambini, con ritrovo presso il CreaHub alle 17.

Il punto di riferimento per i più piccoli sarà il CreaHub, che ospiterà tanti laboratori per bambini: giochi d’inchiostro e ritaglio carta, scrittura creativa con i tarocchi, giocare con gli archivi.

Il vicino Palazzo De Vico ospiterà la mostra “Leggere le pietre per capire il passato”: materiali archeologici ed epigrafici per la ricostruzione degli aspetti storici e topografici delle Marche antiche.

L’Istituto Confucio celebra anche quest’anno il Confucius Day con una mostra, un laboratorio di calligrafia e un laboratorio dedicato ai bambini.

Presso l’European Corner verranno presentati i progetti europei Marie Słodowska-Curie attualmente attivi a UniMC (HEART, ALICE, TICASS) e il progetto FARM 2.0 finanziato all’interno del PSR Marche.

Si potranno sfogliare i libri della EUM (Edizioni Università di Macerata) mentre Radio RUM (Radio Università di Macerata) trasmetterà la diretta dell’evento.

Seguici:

Leave a Reply

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial