fbpx
Home Sport Tra sport e attualità

Giochi del Mediterraneo 2013

Correva il giugno del 2013, e in Turchia vi erano diversi focolai di protesta contro il presidente turco Erdogan, spesso sfociati in scontri e violenze. Ma mentre succedeva tutto questo, una lotta ben più bella e pacifica si stava preparando, quella che metteva a confronto le nazioni che si affacciano sul nostro splendido mar Mediterraneo, il mare nostrum: stiamo parlando dei giochi del mediterraneo. Strutturato come una mini olimpiade, offre ai partecipanti emozioni uniche, che si avvicinano molto al sogno di Olimpia. A cominciare dalla cerimonia di apertura, maestosa e spettacolare, passando per il villaggio, moderno, emozionante anche se super blindato per via degli scontri, per arrivare alle competizioni, di altissimo livello. Ho avuto l’onore di esserci anche io a questo evento, uno dei più belli della mia carriera fino a ora, che mi ha portato anche soddisfazioni e gioie molto grandi. Ecco, mentre nella Turchia infuriava la violenza, al suo interno c’era un grande esempio di sportività e fratellanza, perché nel villaggio del mediterraneo come nel villaggio olimpico o in una palestra di gara, è come se i problemi del mondo si dimenticassero, poiché tutti sono amici indipendentemente dai risultati sportivi e dalla nazionalità. Ed io penso che, vedendo gli atleti turchi vincere le medaglie, dopo tanti sforzi, tutta la nazione turca si sia unita, ed abbia lasciato da parte, anche fosse solo per poco tempo, la violenza che tanto la affliggeva.

 


Paolo Principi
Tratto dal n’2 (2014) di MG Marcheguida


 

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

Giovedì 27 settembre, dalle ore 19:30, a Civitanova, presso “Il Vittoriano”, in corso Umberto I, al num. 188, inizia la rassegna “Aperiarte”, una serie...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial