fbpx
Home Info utili Urbino – il Palazzo Ducale registra un numero di visite da record

Durante il Ponte di Ognissanti, che ha coinvolto le giornate di venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 novembre, la Galleria Nazionale delle Marche di Urbino ha accolto 10000 visitatori complessivi. La giornata di domenica 3 novembre era ad ingresso gratuito ed ha registrato 4000 visitatori, guadagnando il 7° posto nella classifica del Mibact riguardo il numero di visitatori della prima domenica di novembre in musei e parchi archeologici dello Stato. La Galleria Nazionale delle Marche, con il suo numero di ingressi, è riuscita a guadagnare un posto superiore anche rispetto alla Pinacoteca di Brera ed al Museo di Capodimonte. Sono stati moltissimi i turisti che, affrontando il maltempo, hanno visitato Urbino per ammirare il Palazzo Ducale e le due mostre in corso: “Raffaello e gli Amici di Urbino”  e “Raphael Ware”.

“Raffaello e gli amici di Urbino” è la mostra aperta dal 3 ottobre 2019 al 19 gennaio 2020, promossa ed organizzata dal Polo Museale delle Marche, diretto da Peter Aufreiter, con la collaborazione del Comune di Urbino e della Regione Marche, ed è curata da Barbara Agosti e Silvia Ginzburg. Il direttore Aufreiter spiega: “La mostra indaga e racconta, per la prima volta in modo così compiuto, il mondo delle relazioni di Raffaello con un gruppo di artisti operosi a Urbino che accompagnarono, in dialogo ma da posizioni e con stature diverse, la sua transizione verso la maniera moderna e i suoi sviluppi stilistici durante la memorabile stagione romana”. Durante il periodo di formazione ed il primo tratto dell’attività di Raffaello, sono stati fondamentali i due umbri Perugino e Luca Signorelli; successivamente, ricordiamo anche i due concittadini Girolamo Genga e Timoteo Viti, artisti coinvolti nella vita di Raffaello durante il periodo fiorentino ed i primi tempi della presenza romana del pittore.

“Raphael Ware” è una mostra a cura di Timothy Wilson e Claudio Paolinelli aperta dal 31 ottobre 2019 al 13 aprile 2020. La mostra è ospitata al secondo piano del Palazzo Ducale, nella Loggia del Pasquino, per mostrare gli oggetti nella totale luce naturale in quanto la maiolica, un tipo di produzione ceramica di vasellame caratterizzato da un corpo poroso rivestito di uno smalto stannifero, mostra i suoi colori perfettamente conservati come all’origine.

Seguici:

Leave a Reply

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial